Libri

Femminicidio e sogni infranti

garofano

Luciano Garofano al Festival Noir di Lodi

Per fortuna oggi si parla molto di femminicidio, ma non sempre lo si fa in modo corretto e costruttivo.
Tra i molti libri che sono stati pubblicati nell’ultimo anno sull’argomento, vogliamo segnalare “I labirinti del male”, scritto a quattro mani da Rossella Diaz e Luciano Garofano (ex comandante dei R.I.S. di Parma), e presentato da quest’ultimo al Festival Noir di Lodi del settembre scorso.

garofano 1

Luciano Garofano al Festival Noir di Lodi

In un dibattito ancora scottante sotto molti punti di vista, questo libro si inserisce con un duplice registro: da una parte spiega cosa sono il femminicidio e lo stalking, definisce le casistiche delle violenze, snocciola leggi e statistiche, svela dinamiche.
Dall’altra racconta alcune storie di donne uccise, dando loro una dignità che sui giornali e sui media è non è sempre facile trovare.
Dietro ad ogni vita stroncata (di uomo o donna che sia) non ci sono infatti solo il numero delle coltellate o i rilevamenti della scientifica, le indagini e i sospettati, un corpo che finisce nelle tragiche statistiche nazionali, morbosi talk show che strumentalizzano gli avvenimenti di sangue.
La cronaca nera spesso dimentica che dietro ad ogni corpo senza vita esistono dei sogni infranti, progetti, amori, relazioni, un futuro che non farà ritorno e tante cose da fare che rimarranno incompiute.
Di questo libro ci è piaciuta l’impostazione narrativa, la scelta di evidenziare – anche – l’aspetto umano di questa piaga sociale: cosa c’era prima della violenza? Com’era la vita prima dell’incontro con il persecutore o il carnefice, prima dell’uomo che ha pensato “Mia o di nessun altro”?
Ogni persona merita il giusto racconto: al di là dei numeri e delle considerazioni – comunque importantissimi – esiste una scienza del ricordo che chiede dignità e solo dandole voce si può comprendere fino in fondo l’anima del delitto di genere.

RossellaDiaz-I-Labirinti-del-Male

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...