Interviste/Lodigiano/Storie

Roberto Ferrari e All Cinema Videoteche: il momento del passaggio

roberto ferrari 1

Lo annuncia Roberto Ferrari, il titolare di All Cinema: l’attività è pronta ad essere ceduta o chiusa, a seconda delle opportunità che si presenteranno. Se nessun compratore dovesse farsi avanti con un’intenzione concreta, tutto il patrimonio cinematografico dell’attività (più di 20.000 film) sarà donato gratuitamente al Circolo del Cinema Blue di Casalpusterlengo, in modo che non vada disperso ma messo a disposizione della comunità.
All Cinema venne aperto da Lugi Ferrari (padre di Roberto) nel 1988, sull’onda del successo del VHS che finalmente rendeva possibile la fruizione cinematografica indipendentemente dal palinsesto televisivo.
La gestione fu completamente famigliare – ci spiega Roberto – sia nel primo negozio di Via Cavour a Casalpusterlengo sia nelle evoluzioni degli anni successivi, quando l’attività crebbe e ci portò a creare punti vendita più grandi. Sono cresciuto in questo ambiente di titoli, pellicole, storie, sceneggiature e tutta la mia vita è stata influenzata da una passione che – grazie a questa eredità famigliare – cresceva di giorno in giorno: ho studiato cinema al DAMS di Bologna e sono entrato a far parte della Commissione Biblioteca che a Casale ha dato vita al Circolo del Cinema. Mentre il mondo delle videoteche affrontava il successo del DVD (anni ’90), noi ragazzi ci incontravamo due volte a settimana per goderci le proiezioni in biblioteca, cercando di costruire un pubblico per un progetto molto più ambizioso.
Quel progetto era il cinema-teatro che poi divenne il fiore all’occhiello di Casalpusterlengo.
La Commissione Biblioteca fu la strada che mi avvicinò alla politica e alla cultura fatta attraverso percorsi istituzionali. Quando diventai Assessore, l’idea della Cittadella della Cultura (che era nei nostri piani già dal 1995) divenne il punto nevralgico della progettualità culturale della giunta. Grazie alla determinazione dei promotori, alla competenza dei collaboratori e al supporto della cittadinanza, il progetto – una vera avanguardia – trovò il suo compimento nel 2008: dopo l’apertura del nuovo teatro nel 2003, nel 2008 ci fu infatti l’inaugurazione della bellissima biblioteca-mediateca che ancora oggi rappresenta un gioiello del lodigiano.
Roberto Ferrari è appena diventato padre: suo figlio si chiama Luigi, come il nonno, un’eredità e un tributo che rappresenta la volontà di creare una continuità evolutiva tra passato e futuro.

Roberto, il momento di passaggio della tua vita personale (la chiusura dell’attività storica di All Cinema, l’arrivo di Luigi) coincide in parte con un momento di transizione forte della vita del Paese in cui viviamo. Cosa speri per la comunità lodigiana?
Spero che il Lodigiano conquisti una posizione da protagonista ma, per farlo, ha bisogno di lavorare molto. Non basta avere dei luoghi per fare cultura, e soprattutto non basta che siano dei luoghi di pura fruizione: bisogna rimettere in moto le energie, le competenze, le volontà, anche in penuria di risorse economiche. Casale aveva una tradizione associativa e consociativa che oggi è sopita: bisogna ridar vita alle suggestioni, riscoprire fermenti, spronare i giovani. Crisi come quella che stiamo attraversando, dopo un primo periodo di egoismo e chiusura danno normalmente modo di riscoprire il potenziale del lavoro comune. Unire le forze aiuta a trovare soluzioni e percorsi. La volontà di donare il patrimonio di All Cinema alla comunità nel caso in cui non si trovasse un acquirente va proprio in questa direzione: è tra la gente che bisogna lavorare, creando sinergie e innescando dinamiche che possano aiutarci a costruire un futuro migliore e più forte di quello che stiamo vivendo.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...