Interviste/Storie

Emilio Tavazzi, maestro di sport, nei ricordi della figlia Daniela

tavazzi 3

Emilio Tavazzi era un atleta, ma soprattutto un insegnante.
Grazie a lui, alla sua competenza e alla sua passione, intere generazioni di casalini si sono avvicinate allo sport, al corpo libero e alla ginnastica artistica. Alcune sue allieve hanno indossato la maglia azzurra, rendendo tutto il paese orgoglioso dei traguardi raggiunti.
Daniela, sua figlia, lo ricorda così: “Aveva un carattere riservato, non amava la ribalta. Lui era quello che lavorava nelle palestre, tra i ragazzi, dietro le quinte, senza protagonismi.”
Un’apparenza schiva, ma un’indole gioviale: “In realtà era un uomo fortemente ironico. Con le persone con cui entrava in relazione instaurava un rapporto divertito e complice: le risate migliori della mia vita le ho fatte proprio con lui”.
Daniela Tavazzi, che da anni ormai gestisce la palestra Energym di Casalpusterlengo, ci racconta di un padre che amava la disciplina e la serietà sul lavoro, ma che poi sapeva dare ampio spazio al gioco e alla leggerezza: “Stuzzicava le confidenze anche dei ragazzi più giovani, si divertiva con loro, era amico fidato per molti. Durante l’allenamento esigeva serietà ma, dopo il dovere, arrivavano i sorrisi, gli incoraggiamenti e le pacche sulle spalle.”
Figlia unica, Daniela ha seguito le orme del padre come se fosse un percorso naturale: “E’ stata una scelta che è venuta da sé, senza che nemmeno ci dovessi pensare. I miei genitori mi hanno sempre consigliata molto ma alla fine mi sostenevano comunque, anche quando decidevo – puntualmente – di fare di testa mia. Mio padre è stato un esempio rigoroso e disciplinato, una figura a cui non è mai mancata l’autorità, ma è stato anche il mio migliore amico. Non gli ho mai nascosto nulla. Mi rendo conto di essere stata molto fortunata.”
Quando Daniela ha avviato la sua palestra, Emilio era con lei: “Per i primi anni di attività lui era qui accanto a me, mi dava una mano. Non si è mai speso in complimenti, non era tipo da lasciarsi andare in smancerie, ma mi faceva capire che apprezzava il mio lavoro. Una volta sola mi disse ‘stai andando bene’ e per me fu una soddisfazione enorme.
Un rapporto tra padre e figlia davvero speciale. Un ricordo importante, quello di Daniela, per un padre che ha rappresentato molto per lo sport lodigiano.

Annunci

One thought on “Emilio Tavazzi, maestro di sport, nei ricordi della figlia Daniela

  1. Tavazzi, un grandissimo.
    Con lui ho fatto ginnastica tanti anni fin da piccolissimo, negli anni 70.
    Ci si vedeva anche all’ITIS Cesaris, dove lavorava. Poi ancora nella palestrina di casa sua ed infine all’Energym.
    Una persona preparatissima sul corpo umano ma anche un fantastico preparatore ed educatore.
    Lo ricordo in tante piccole situazioni esemplari che terrò sempre con me.
    Ci manchi tantissimo Emilio, Grande Atleta e Grande Uomo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...